Da lontano, un fuggitivo nella frode artistica di Knoedler offre la sua difesa

Finora si è saputo poco di José Carlos Bergantiños Diaz, accusato dalle autorità in relazione alla vendita di 80 milioni di dollari di opere fasulle.

José Carlos Bergantiños Diaz in Spagna nel 2017.

Fu accusato di essere stato una figura centrale in uno dei più grandi arte scandali mondiali degli ultimi tempi, ma poco si è saputo da José Carlos Bergantiños Diaz, che secondo le autorità ha contribuito a orchestrare la vendita di opere fasulle per 80 milioni di dollari.

Ora, nella sua prima intervista approfondita, il signor Bergantiños Diaz, un latitante che vive in Spagna, ha ammesso a un documentarista di aver scoperto Pei-Shen Qian , il pittore del Queens la cui capacità di imitare il lavoro dei maestri modernisti ha ingannato gran parte del mondo dell'arte.



Ma ha negato di assegnargli quel compito o di essere coinvolto nello schema per vendere dozzine di dipinti contraffatti, realizzati dal signor Qian nel suo garage del Queens, come opera di artisti come Mark Rothko e Jackson Pollock.

Ha dato la colpa invece sulla sua ex fidanzata , il mercante d'arte di Long Island Glafira Rosales , che ha venduto molte delle opere fasulle attraverso gli auspici di Knoedler & Company, allora uno dei più antichi venditori di belle arti della città e rispettato.

Immagine

Credito...Tina Fineberg per il New York Times

Non sono mai stato ambizioso; Glafira era l'ambizioso, il signor Bergantiños Diaz, 64 anni, ha detto al regista Barry Avrich, il cui documentario, ti ho fatto sembrare, appena andato in onda sulla TV canadese. Amava i vestiti fantasiosi e le feste fantasiose.

La signora Rosales, 63 anni, che si è dichiarata colpevole di nove capi di cospirazione, frode e altri crimini nel 2013, ha detto alle autorità che il signor Bergantiños Diaz ha usato minacce e abusi per costringerla a continuare con il progetto.

Lo hanno arrestato e accusato di frode telematica e riciclaggio di denaro, nonché di aver cospirato per frodare l'Agenzia delle Entrate e altri reati nel 2014, ma non sono stati in grado di estradarlo dalla Spagna.

Come mostra il film, lo scandalo ha scosso il mondo dell'arte, ha messo in discussione la capacità degli esperti di determinare quali opere sono autentiche e ha portato alla chiusura di Knoedler dopo 165 anni di attività.

Parlando dalla Spagna, il signor Bergantiños Diaz ha detto di aver commesso un errore nel fidarsi della signora Rosales e che lei aveva mentito quando lo aveva accusato di maltrattarla.

La perdono ed è la madre di mia figlia e le auguro il meglio, ha detto al regista.

Il signor Avrich, che ha affermato di avere piani per un'uscita teatrale limitata del documentario a New York e in Gran Bretagna in autunno, ha affermato di aver intervistato il signor Bergantiños Diaz a Lugo, la città natale del mercante d'arte nella parte nord-occidentale del paese. Il signor Bergantiños Diaz ha detto al regista che ha incontrato la signora Rosales in Messico e si sono trasferiti a New York dove, colpiti dai prezzi alti che l'arte può ottenere, hanno aperto una galleria a Chelsea.

A un certo punto, descrive di aver messo i colleghi in una sala d'aste per aiutare a far aumentare il prezzo di un'opera che stava vendendo.

Ma era la signora Rosales, ha detto, che aveva l'ambizione di diventare una grande protagonista nel mondo dell'arte.

Immagine

Credito...John Marshall Mantel per il New York Times

La commercializzazione dei falsi dipinti a partire dalla metà degli anni '90 ha portato non solo al procedimento penale, ma anche a cause legali da parte di diversi collezionisti che avevano acquistato le opere fasulle.

Tra gli elementi più sorprendenti dello schema c'era che il pittore, il signor Qian, era in grado di padroneggiare gli stili di una vasta gamma di pittori famosi al punto che esperti riconosciuti e collezionisti sofisticati non si accorsero che si trattava di frodi.

Le autorità federali hanno affermato che è stato il signor Bergantiños Diaz a reclutare il signor Qian per produrre le decine di dipinti e disegni che sono stati presentati come opere scoperte di recente da grandi artisti. Hanno detto nei documenti del tribunale che ha trattato le tele per farle sembrare vecchie e che alcuni dei proventi delle vendite sono stati trasferiti su conti bancari in Spagna da lui controllati.

Nella sua conversazione con i realizzatori, il signor Bergantiños Diaz ha descritto come ha incontrato il signor Qian alla Art Students League, una scuola d'arte a New York. Sapevamo dalla scuola che aveva molto talento nel fare copie di artisti famosi, ha detto ai realizzatori.

Il signor Bergantiños Diaz ha acquistato alcune delle sue opere. Mentre insisteva che la signora Rosales avesse il maggior contatto con il signor Qian, ha detto che a volte davano suggerimenti insieme su cosa avrebbe dovuto dipingere.

Ha detto che il lavoro della signora Rosales con la Knoedler Gallery era indipendente da lui, che non aveva mai incontrato il suo direttore, Ann Freedman, e che non era a conoscenza del fatto che la signora Rosales vendesse il lavoro realizzato dal signor Qian come la cosa reale.

Non sapevo tutto quello che stava vendendo o comprando perché eravamo lontani l'uno dall'altro e ho le mie reti, ha detto, parlando a volte attraverso un traduttore.

Mr. Avrich, che ha realizzato documentari sul boss dell'intrattenimento Lew R. Wasserman e sul produttore di Hollywood Harvey Weinstein, ha rintracciato il signor Qian a Shanghai, dove il signor Qian ha insistito sul fatto che non sapeva che i dipinti venivano venduti ad altre persone. La signora Freedman ha detto che anche lei è stata ingannata dai dipinti che ha venduto alla Knoedler e credeva che fossero reali fino a quando la signora Rosales non ha confessato.

Ero convinta, dice nel film.

Secondo il documentario, la signora Rosales ha lavorato per un periodo come cameriera a Brooklyn. Il suo avvocato, Bryan C. Skarlatos, ha rifiutato di commentare a suo nome.

Tuttavia, ha detto l'avvocato, credo che potrebbe essere disposta a parlare nei prossimi mesi e, in tal caso, ciò che dice sarà molto diverso dalla storia del signor Diaz.

Per quanto riguarda il sig. Bergantiños Diaz, il sig. Avrich ha affermato di non avere dubbi sul fatto che, come accusato dalle autorità federali, il mercante d'arte e la sua ex ragazza hanno lavorato a stretto contatto nella truffa.

Erano i Bonnie e Clyde del mondo dell'arte, ha detto il signor Avrich.

Alain Delaquérière ha contribuito alla ricerca.