Riscoprire un'eroina dell'architettura di Chicago

Il rendering di una casa di Marion Mahony di Frank Lloyd Wright.

Se le donne sono sottorappresentate nella professione di architetto nel 2008, un secolo fa non erano affatto rappresentate.

Il che fa sembrare ancora più straordinaria Marion Mahony, la prima donna a ottenere una licenza di architettura in Illinois. Nel 1908 aveva lavorato per Frank Lloyd Wright per un decennio.

Mahony (pronunciato MAH-nee) aveva sviluppato uno stile fluido di rendering derivato in parte dalle stampe giapponesi su legno, con una vegetazione lussureggiante che scorre dentro e intorno alle planimetrie e ai prospetti. Le sue composizioni magistrali hanno anche reso gli edifici irresistibilmente romantici.



I disegni di Mahony, tracciati con l'inchiostro, formavano gran parte di quello che divenne noto come Wasmuth Portfolio, un compendio dei progetti di Wright pubblicato in Germania nel 1910. Il portfolio non solo lo affermò come il genio architettonico regnante in America, ma influenzò anche i modernisti europei come Mies van der Rohe e Le Corbusier.

Ha fatto i disegni a cui la gente pensa quando pensa a Frank Lloyd Wright, ha detto Debora Wood, che ha organizzato una mostra del lavoro di Mahony alla Northwestern University nel 2005.

Se Mahony ?? spesso conosciuta con il suo nome da sposata, Marion Mahony Griffin ?? è rimasta relativamente sconosciuta, gli studiosi sperano di cambiarla come parte di un più ampio processo di elevazione retrospettiva del profilo delle donne nella professione.

Fino a pochi mesi fa, chiunque desiderasse leggere il libro di memorie di Mahony, The Magic of America, doveva visitare l'Art Institute of Chicago o la New-York Historical Society, dove Mahony, incapace di trovare un editore, depositava davanti a lei copie del manoscritto morte nel 1961. Ciascuno è composto da 1.400 pagine dattiloscritte e quasi 700 illustrazioni, il che rende il libro troppo ingombrante ?? e troppo prezioso?? per la distribuzione generale.

Ma ad agosto l'Art Institute ha reso disponibile un facsimile del manoscritto su www.artic.edu/magicofamerica. Il lavoro è ora facile da navigare come un blog e condivide alcune delle caratteristiche di un blog, inclusa l'attenzione entusiasta alle lamentele personali.

Lo sforzo più ampio di dedicare maggiore attenzione alle donne architetto ha focalizzato l'attenzione anche su Lilly Reich, che ha lavorato in Germania con Mies; Aino Aalto, che ha lavorato in Finlandia con suo marito, Alvar; e più recentemente Denise Scott Brown, l'architetto di Filadelfia che molti dicono sia stata tradita quando suo marito e compagno, Robert Venturi, è stato insignito del Pritzker Prize da solo nel 1991.

Tra i campioni di Mahony c'è Elizabeth Birmingham, professoressa associata di inglese alla North Dakota State University di Fargo. I dettagli della vita di Marion sono caduti vittima del principale sforzo accademico di stabilire e fissare il canone dei 'grandi uomini' le cui personalità geniali, edifici e testi sarebbero diventati centrali nella storia dell'architettura, ha scritto in una tesi.

La signora Birmingham sottolinea che gli storici dell'architettura che riconoscono Mahony hanno avuto la tendenza a concentrarsi sui suoi rapporti con gli uomini e sul suo aspetto fisico, spesso in termini poco lusinghieri. (Era spesso descritta come semplice, sebbene Brendan Gill, in Many Masks, la sua biografia di Wright del 1987, la definisse una bellezza scarna e con il becco.)

Che Mahony abbia trascorso i suoi anni più produttivi in ​​Australia, dove lei e suo marito hanno progettato un piano per la nuova città di Canberra nel 1911, ha anche abbassato il suo profilo negli Stati Uniti. Ma gli australiani prendono Mahony tanto sul serio quanto noi prendiamo Frank Lloyd Wright, ha detto David Van Zanten, professore di storia dell'arte alla Northwestern University.

Uno di quegli australiani, Christopher Vernon della University of Western Australia, ha scritto molto sul talento di Mahony come designer. Il signor Van Zanten si spinge fino a dire che Mahony, dopo Wright e Louis Sullivan, è stato il terzo grande designer progressista della Chicago di inizio secolo.

Ma nel determinare il suo contributo all'architettura americana, non c'è figura più sconcertante della stessa Mahony. Nel 1911 sposò Walter Burley Griffin, un architetto della Prairie School di cinque anni più giovane di lei, e iniziò a dedicare la maggior parte dei suoi sforzi alla promozione della sua carriera.

Ciò ha richiesto sia bellissimi rendering che ?? ogni volta che il suo talento è stato messo in dubbio ?? auto-cancellazione. Quell'auto-cancellazione può anche essere servita agli scopi di Wright, che più della maggior parte degli architetti coltivava l'immagine del genio solitario; non ha mai riconosciuto i contributi di Mahony e ha respinto lei e suo marito come imitatori.

Tuttavia, ha affermato Paul Kruty, storico dell'architettura presso l'Università dell'Illinois, Urbana-Champaign, è generalmente accettato che lo stile di rendering attraverso il quale Frank Lloyd Wright è diventato noto fosse quello di Marion Mahony.

Nel suo manoscritto Mahony si descrive come indissolubilmente fusa con il marito. Il libro di memorie è diviso in quattro sezioni, ognuna delle quali lancia la coppia come paladina di una causa. The Emperial Battle descrive il progetto finale di Griffin, una biblioteca per la città indiana di Lucknow; La battaglia federale si concentra sui loro sforzi in gran parte falliti per vedere Canberra costruita come l'avevano immaginata; e The Civic Battle descrive Castlecrag, una comunità pianificata vicino a Sydney che la coppia ha progettato.

La sezione finale è The Individual Battle, che descrive le lotte della coppia all'interno della società americana. Mahony si scaglia contro la struttura di classe, l'imperialismo, il degrado ambientale e, naturalmente, Wright, che lei non nomina mai ma chiama una piaga di cancro che ha avuto origine molto poco ma ha passato la maggior parte del suo tempo a rivendicare tutto e a spazzare via tutto.

Marion Lucy Mahony è nata a Chicago nel 1871 ed è cresciuta nella vicina Winnetka, dove la sua famiglia si è trasferita dopo il grande incendio di Chicago. È rimasta affascinata dal paesaggio quando l'area che circonda la casa della sua famiglia è stata suddivisa in periferia.

Ha ricevuto la sua formazione in architettura presso il Massachusetts Institute of Technology. Tornata a Chicago, andò a lavorare per suo cugino Dwight Perkins in uno studio progettato da Perkins e condiviso da diversi architetti, tra cui Wright. Nel 1895 Mahony divenne il primo dipendente di Wright.

Barry Byrne, che è venuto a lavorare nello studio nel 1902, ha ricordato in diversi articoli dopo la morte di Wright sui concorsi di progettazione informali tra i dipendenti di quell'architetto. Ha ricordato che Mahony ha vinto la maggior parte di loro e che Wright ha archiviato i suoi disegni per un uso futuro, castigando chiunque si riferisse a loro come i disegni di Miss Mahony.

Nel 1909 Wright lasciò la moglie per la moglie di un cliente, Mamah Borthwick Cheney, con la quale fuggì in Europa. Mahony ha lavorato con molti altri dipendenti Wright per completare le commissioni dell'azienda, ma presto ha concentrato la sua attenzione sul futuro marito, che aveva incontrato nello studio di Wright.

Nel periodo in cui si sposarono, nel 1911, Mahony convinse Griffin a partecipare al concorso per progettare Canberra e creò 14 enormi disegni di presentazione a inchiostro su raso in cui l'aspro paesaggio australiano sembrava abbracciare gli edifici di suo marito. I disegni, che sembravano catturare l'essenza dell'Australia ?? un posto in cui non era mai stata ?? sono stati determinanti nella scelta di Griffin da parte dei giudici.

Si trasferirono in Australia nel 1914. Furono eseguite solo piccole parti del piano per Canberra, ma i Griffin ottennero consensi per molti altri edifici lì. Mahony è diventata famosa anche per i suoi incantevoli dipinti di flora locale, molti dei quali sono stati pubblicati nel 2005 in Marion Mahony Griffin: Drawing the Form of Nature.

Nel 1936 raggiunse il marito a Lucknow, dove stava progettando una biblioteca universitaria. Dopo la sua morte nel 1937, tornò in Australia, sistemò i suoi affari e si trasferì a casa a Chicago.

Sebbene abbia vissuto altri 24 anni, ha accettato poche commissioni e non ha fatto praticamente nulla per migliorare la sua reputazione. L'unica volta che si è rivolta all'Illinois Society of Architects, non ha fatto menzione del suo lavoro, tenendo invece lezioni sulla folla sull'antroposofia, una filosofia della conoscenza spirituale sviluppata da Rudolf Steiner.

Negli Stati Uniti sopravvivono alcune opere attribuite esclusivamente a Mahony, tra cui un murale nella scuola elementare George B. Armstrong di Chicago e diverse case private a Decatur, Illinois (Le case Decatur sono oggetto di un nuovo libro, Marion Mahony e Millikin Place: Creating a Prairie School Masterpiece, pubblicato dalla Walter Burley Griffin Society of America come parte del suo continuo sforzo per valutare il suo contributo.)

Non c'è dubbio che Wright sarebbe stato un importante architetto con o senza Mahony. È più difficile dire come sarebbe stato accolto Walter Burley Griffin senza sua moglie.

Ancora più difficile è sapere come se la sarebbe cavata Mahony senza nessuno dei due.